Gli stili per le cucine.

cucine16Ecco quali sono i 3 principali stili in base ai quali arredare le cucine.

  1. Lo stile moderno per le cucine è quello che oggi va per la maggiore. Le moderne esigenze abitative, hanno portato alla luce la necessità di avere dei mobili in cucina che si posassero con il resto del living, che spesso è collegato o proprio a vista. Ecco allora che anche il design del living arriva in cucina portando essenzialità nelle forme e pulizia. I colori neutri sono l’ideale per le cucine moderne che si accostano al living con i suoi divani, tappeti, consolle etc. Tutte le superfici sono lisce, senza maniglie o pomelli. Molte cucine moderne hanno una penisola o un’isola che, oltre da superficie extra di lavoro, diventa tavolo da pranzo grazie agli sgabelli da bar.
  2. Lo stile classico per le cucine è quello che resta più indelebile nel corso del tempo. In una cucina così si sentono i valori della tradizione. L’ispirazione è proprio la cucina della nonna dove il legno la fa da padrone. Le piastrelle del rivestimento possono essere decorate secondo uno stile provenzale o anche mediterraneo. Per quanto riguarda i colori ci si può sbizzarrire, basta che non siano troppo eccentrici. Questo genere di cucine può durare a lungo, anche se il resto dell’arredamento della casa dovesse cambiare.
  3. In muratura. La tipica caratteristica di queste cucine è che sono presenti delle parti in muratura, in genere la cappa. Si tratta di una cucina rustica che ricorda quelle delle case in campagna o al mare, perciò lo stile poi può declinarsi secondo i diversi gusti. Per quanto riguarda i colori, si possono scegliere anche quelli pastello oppure i classici toni caldi in modo da potersi accostare a un pavimento in cotto. Basta non esagerare con i soprammobili.

Il catalogo GM Cucine presenta tutti 3 i differenti stili: classico, moderno e in muratura. Per vedere le proposte dei designer di GM, basta andare sul sito web www.gmcucine.com .

Potrebbero interessarti anche...