Funzionalità e adattabilità per le cucine componibili

Le cucine componibili costituiscono una soluzione ideale per arredare l’ambiente con fantasia e raffinatezza, ma senza dimenticare la funzionalità, e con la possibilità di scegliere tra diverse soluzioni e finiture estetiche. La caratteristica fondamentale di questo tipo di cucina è quella di potersi adattare ad ogni genere di ambiente, anche di dimensioni ridotte o irregolari, grazie alla possibilità di ottimizzare gli spazi ricorrendo a pareti attrezzate e definite dall’inserimento di complementi d’arredo, contenitori, accessori ed elettrodomestici, installati senza soluzione di continuità tramite un piano di lavoro in marmo, legno laccato, alluminio o altri materiali.

Nella progettazione delle cucine componibili, un elemento di fondamentale importanza è rappresentato dagli elettrodomestici, che devono essere inseriti con equilibrio tra i complementi d’arredo, in modo tale da offrire le opportune doti di ergonomia e praticità da parte di chi ne fa uso. In qualsiasi cucina, gli elettrodomestici sono necessari per garantire la perfetta funzionalità, ma devono essere anche scelti in maniera tale da adattarsi allo stile e all’estetica dell’ambiente. Generalmente, nelle cucine componibili gli elettrodomestici come il forno, il piano cottura e la lavastoviglie vengono inseriti in un’unica struttura a parete, alternati da elementi d’arredo e dal lavello. Un discorso a parte merita il frigorifero, che deve essere scelto in relazione alla conformazione dell’ambiente, allo spazio disponibile e alle esigenze personali: se le dimensioni della parete lo permettono, il frigorifero può essere inserito nella struttura componibile e rivestito con pannelli dello stesso materiale. Nel caso si voglia invece installare un frigorifero di grandi dimensioni, dotato di congelatore o di altri elementi accessori, è opportuno installarlo liberamente, al di fuori delle pareti attrezzate.

Anche per quanto riguarda il forno, oggi si tende spesso ad attrezzare la cucina con almeno due tipologie di forni: un modello classico a gas o combinato tra gas ed elettricità, e un forno aggiuntivo che sfrutti la tecnologia a microonde. In questo caso, le cucine componibili permettono di studiare la conformazione più adatta e di inserire entrambi i due forni nella parete modulare della cucina, o di trovare per uno dei due una sistemazione alternativa, magari in una nicchia predisposta in un’altra parete del locale.

Potrebbero interessarti anche...